OPEN DAY
Sito Misericordia di Pistoia

Misericordia
di Pistoia


Scarica l'app ufficiale della Misericordia di PistoiaScarica l'app ufficiale della Misericordia di Pistoia

 
..22 MAGGIO ......PARTE IL SERVIZIO CIVILE DELLA MISERICORDIA per i 20 volontari selezionati a settembre 2017 nell'ambito del progetto:ANZIANO A CHI? destinati nelle sedi di (Valdibrana, Candeglia, Masotti, Le Piastre e Montale....
................................................................................DONA IL 5 x 1000 ALLA MISERICORDIA DI PISTOIA - semplicemente indicando il codice fiscale n. 00106890478. nell'apposito spazio della Dichiarazione dei redditi.........................................

Misericordia, bilancio e progetti. La relazione all'Assemblea dei soci

Attivita' Istituzionaliá06 MAG 2018

Dal sito www.reportpistoia.it a cura di (m.d.)  

Misericordia, bilancio e progetti. La relazione all'Assemblea dei soci:

Il Presidente Dott. Sergio Fedi ha presentato il Bilancio consuntivo 2017.

 E' il Bilancio di un grande impegno quello della Misericordia di Pistoia, tracciato ieri davanti ai soci dal Presidente Sergio Fedi e approvato dall'Assemblea.

“Il dramma di tante persone che hanno perso il lavoro e non hanno più il necessario per una vita dignitosa – sono state le parole iniziali della relazione - ci spinge a intensificare la nostra rete di protezione sociale attraverso i vari progetti già avviati:  la Prevenzione dell'Usura, lo “Spaccio della solidarietà” e Il “Sistema Microcredito Pistoiese”, quest’ultimo in collaborazione con la Fondazione CARIPT, la Fondazione un Raggio di Luce Onlus, La Caritas ed il Sistema Bancario Locale, infine il “fondo solidarietà e salute” oltre ai vari progetti in stretta collaborazione con la Caritas”.

Fedi si è quindi soffermato sulla “Cittadella della solidarietà”, un grande obbiettivo che è stato finalmente raggiunto: gli appartamenti sono stati tutti assegnati ed il complesso è interamente abitato. E si sono aggiunti servizi rivolti soprattutto alle persone anziane, con il potenziamento di socializzazione e assistenza domiciliare. L'attenzione è stata richiamata anche sul potenziamento del poliambulatorio con un reparto di oculistica e dermatologia oltre alla fisioterapia e riabilitazione. E l'attivazione della mensa che servirà ai volontari, ai collaboratori e gli abitanti della cittadella.

Presentato il bilancio 2016 della Misericordia

 Attività sociali e istituzionali

Prosegue l’impegno della Misericordia per contrastare i fenomeni di disagio sociale e delle fasce più deboli.

“Osserviamo quotidianamente – ha detto il Presidente dell'Associazione - storie tristissime dove prevale la sfiducia, la paura ed a volte l’angoscia di non trovare soluzioni ai problemi familiari”.

“Noi non possiamo fare molto – ha aggiunto - ma le nostre iniziative unite alle attività che ormai da anni portiamo avanti, mettono il cuore nell’ascolto e nel conforto di persone disperate che giorno dopo giorno perdono anche la capacità e speranza di risollevarsi”.  Un fenomeno sempre più diffuso e che spesso è vicinissimo.

 Prestito sociale della Regione Toscana

La Misericordia sta partecipando assieme alla CARITAS Diocesana all’iniziativa del prestito sociale attivato dalla Regione Toscana per dare contributi e finanziamenti alle famiglie pistoiesi che si trovano in disagio socio-economico. Per il terzo anno consecutivo, vi è stata l’assegnazione di ben 150.000€uro dalla Regione Toscana, che consentono a tante famiglie di avere un supporto economico.   

 Spaccio della solidarietà

Lo Spaccio della Solidarietà nell’anno 2017 ha consegnato prodotti alimentari assistendo ben 3.768 persone. I prodotti consegnati sono stati pari a 17.528  Kg.

Purtroppo questo è un servizio – ha denunciato Fedi - che rischia di andare in crisi perché la quantità di merce necessaria è sempre maggiore. Una esigenza che si scontra con la difficoltà di recepire idonee donazioni”.

E ha ricordato l'”ossigeno” arrivato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia (nell’anno 2017 ha stanziato un contributo di 15.000 euro) con il quale abbiamo potuto rifornire in modo importante gli scaffali della struttura”. Poi ci sono state le donazioni.

I volontari dedicati a questo servizio sono 12 e 1487  le ore di volontariato prestate. Analogo servizio è stato attivato da alcuni anni anche presso la Misericordia di Casalguidi e Pieve a Nievole.

Prevenzione all'usura

Nel corso del 2017 sono stati effettuati finanziamenti per un totale di 232.000,00 €uro complessivi.

I colloqui sono stati 30 e solo una di queste pratiche è stata respinta dalle banche.

Progetto Microcredito

Nel 2017 il centro di ascolto ha ricevuto 120 persone, ha presentato alle banche ben 58 pratiche di finanziamento riuscendo a farne approvare 46, concedendo 256.000,00 €uro di prestiti di microcredito che dall’inizio del progetto assommano a ben 3.milioni e 420.000 €uro di finanziamenti concessi.

“Le tipologie di indebitamento più diffuse riguardano – ha detto sommariamente Fedi - utenze energetiche, affitti onerosi, ristrutturazione di piccoli debiti,   spese sanitarie, traslochi e pagamento cauzioni di nuovi affitti, spese scolastiche dei figli”

9 i volontari impegnati in questo particolare e delicatissimo progetto.

Il servizio infermi

Il Servizio Infermi si conferma ancora un punto di eccellenza della Misericordia di Pistoia, “che ormai da anni cerca di proseguire l’opera di accoglienza ed integrazione dei Fratelli e Sorelle Volontari nei sempre molteplici servizi svolti dall’Arciconfraternita”.

Il ritratto della Misericordia pistoiese

fratelli Volontari sono attualmente 486 (26 unità in meno rispetto al 2016).

“Anche lo scorso anno - ha sottolineato il Presidente - avevamo indicato che la drammatica crisi economica in cui versa Italia incide pesantemente anche sull’equilibrio del 'fattore umano' all’interno della nostra comunità, con sempre più persone senza lavoro o con persone che lavorano on orari così massacranti che non gli consentono più di dedicare tempo al volontariato”.

Nell’anno 2017 sono stati svolti i seguenti servizi:

Servizi di Emergenza    7.125
Servizi di trasporto Ordinario       37.799
Servizi di mute di letto  9.196
Servizi di trasporto sociale  33.976
Kilometri percorsi  1.295.098

E' proseguita anche nel 2017 il progetto di accoglienza di 5 ragazzi migrantipresso la nostra struttura del cimitero, con la collaborazione della cooperativa MI.SE.  Questi ragazzi si sono integrati all’interno della nostra comunità

Per quanto riguarda poi un altro segmento importante e cioè l’assistenza domiciliare nel 2017 questi sono i numeri:

- pazienti assistiti con assistenza domiciliare anno 2017 n.712 per un totale di ben 29.608 ore complessive di assistenza, “un record assoluto – ha commentato Fedi - che le nostre operatrici hanno svolto presso le famiglie con particolare gradimento da parte dell’utenza”.

Le prestazioni infermieristiche domiciliari nell’anno 2017 sono state 19.798

La Protezione civile

“Con l’aiuto di tutti ma soprattutto del gruppo di volontari della protezione civile abbiamo costituito un bel parco mezzi e tante attrezzature funzionali allo scopo. Oltre ai mezzi ben efficienti – ha detto Fedi ai soci - abbiamo la fortuna di avere un Gruppo di volontari assai numeroso, ben preparato e formato ad ogni emergenza.  Nel 2017 gli interventi sono stati concentrati soprattutto sulla emergenza ambientale ed idrogeologica: in particolare modo l’impegno è stato incentrato nel terremoto delle Marche e nelle zone limitrofe colpite”. Il Gruppo ha ora anche una nuova sede in via Fermi.

La Formazione professionale

Argomento decisivo quello della formazione curata da oltre 50 istruttori, molti volontari sono abilitati alla defibrillazione precoce. Decisivo per il salvataggio di molte persone.

La relazione di Sergio Fedi ha toccato poi i temi del centro di socializzazione anziani; il centro ferie; il cimitero; le cappelle; la sede storica; la comunicazione; il poliambulatorio , dove sono state potenziate le prestazioni a “tariffa sociale”; il servizio di onoranze funebri; le sezioni diffuse in provincia e il forte ruolo dei volontari: i 486 volontari sono il motore della Misericordia “Il 99, % della sua attività complessiva – ha commentato il Presidente - è garantita dal volontariato impegnato non solo sulle ambulanze ma su tutti i servizi sociali resi”.

 Ha quindi accennato a tre importanti progetti in corso di pianificazione

-         Il primo un progetto già finanziato dalla Fondazione Caript avente come partner l’università di Firenze che prevede il monitoraggio nella assistenza remota agli anziani;

-         Il secondo la realizzazione assieme alla Caritas dell’emporio della solidarietà, già da diverso tempo allo studio e prossimo alla partenza. Anche questo interamente finanziato dalla Fondazione CARIPT;

-         Il Terzo è l’evoluzione dell’attuale sistema di microcredito che preveda – in collaborazione con partner storici - oltre al finanziamento di famiglie e di start-up anche il tutoraggio e l’educazione finanziaria ad un corretto uso del denaro e dei sostegni finanziari.

Gruppo Fratres

Sta continuando a crescere il gruppo donatori del sangue grazie ad una promozione molto efficace e iniziative che coinvolgono anche lo sport, i giovani, la scuola le manifestazioni paesane ecc. I donatori sono oltre 1.100 ed hanno effettuato oltre 1.500 donazioni.

 Il Presidente ha chiuso il suo intervento ricordando che sabato e domenica prossima, 12 e 13 maggio, ci sarà la 4° edizione dell’OPEN DAY della Misericordia. Un appuntamento per i volontari per incontrarsi e per la Misericordia per incontrare la città.

 

 



VENERABILE ARCICONFRATERNITA MISERICORDIA DI PISTOIA VIA DEL CAN BIANCO 35, 51100 PISTOIA TEL. 0573/5050 - CODICE FISCALE 00106890478