Pistoiese-poliambulatorio
BASTA POCO COSI
dono al Papa
generale
Maglietta donata a Papa francesco
corso bimbi
sede storica
corso
Servizio civile nazionale
Servizio Regionale Protezione Civile
TRA POCHI GIORNI LA MISERICORDIA DI PISTOIA INCONTRA LA CITTA, CON LA SECONDA EDIZIONE DELL’OPEN DAY
con un cuore gigante giallo e ciano (logo della manifestazione) la Misericordia presenta la II° edizione della manifestazione che si svolgerà nei giorni 14 e 15 maggio presso la “Cattedrale” area ex Breda - via Pertini.a Pistoia
con un cuore gigante giallo e ciano (logo della manifestazione) la Misericordia presenta la II° edizione della manifestazione che si svolgerà nei giorni 14 e 15 maggio presso la “Cattedrale” area ex Breda - via Pertini.a Pistoia
OPEN DAY 2017
Sito Misericordia di Pistoia

Misericordia
di Pistoia


Scarica l'app ufficiale della Misericordia di PistoiaScarica l'app ufficiale della Misericordia di Pistoia

 
LUNEDI' 16 OTTOBRE P.V. ALLE ORE 21,00 INIZIANO LE LEZIONI DI PRIMO SOCCORSO GENERICO- GRATUITO E APERTO A TUTTA LA CITTADINANZA......LUNEDI' 16 OTTOBRE P.V. ALLE ORE 21,00 INIZIANO LE LEZIONI DI PRIMO SOCCORSO GENERICO- GRATUITO E APERTO A TUTTA LA CITTADINANZA.
ISCRIVITI AL CORSO DI PRIMO SOCCORSO clicca qui .....ISCRIVITI AL CORSO DI PRIMO SOCCORSO clicca qui .....ISCRIVITI AL CORSO DI PRIMO SOCCORSO clicca qui

Chi siamo

Venerabile Arciconfraternita Misericordia di Pistoia

SEDE LEGALE : Via del Can Bianco, 35 - 51100 Pistoia
codice fiscale n. 00106890478

Tel.0573.5050 fax.0573.20321
segreteria@misericordia.pistoia.it
L’Arciconfraternita della Misericordia di Pistoia è un sodalizio di volontariato a carattere religioso i cui appartenenti vengono cristianamente denominati fratelli e sorelle ed ha per scopo la costante affermazione della carità e della fraternità cristiana attraverso la testimonianza delle opere anche in soccorso dei singoli e della collettività contribuendo alla formazione delle coscienze secondo l’insegnamento del Vangelo e della Chiesa Apostolica Romana.

La Confraternita ha durata illimitata, non ha fini di lucro, ha strutture ed organizzazioni democratiche e comprende le sezioni che l’Arciconfraternita ha istituito o intenda istituire nel territorio delle Diocesi di Pistoia e Pescia" Così recita la Premessa allo Statuto della Venerabile Arciconfraternita Misericordia di Pistoia, adottato ed approvato nel 1993 ed in vigore tutt’oggi. Come ogni amministrazione democratica, anche la Misericordia ottiene legittimità e vitalità dall’espressione dei propri componenti, che in questo caso vengono denominati "fratelli e sorelle della Misericordia", e che fra loro si appellano comunemente come "confratelli". Non deve sfuggire il valore profondamente cristiano che è alla base di queste denominazioni: si tratta di persone, spesso anche molto diverse tra loro (classe sociale, condizioni economiche, cultura), che però hanno un qualcosa che le accomuna, che le rende "fratelli": lo stesso padre. Si fa chiaramente riferimento al Padre Celeste, dal quale traggono la forza e la gioia del servizio, e che, livellando ogni differenza che ci può essere, sigilla dei legami di fratellanza che spesso riescono ad essere più forti persino dei legami di sangue. Tutti i confratelli e le consorelle effettivi compongono la cosiddetta “assemblea”, che è l’organo più importante, poiché espressione diretta di tutti i membri dell’Associazione. L’assemblea si riunisce di regola due volte l’anno: entro il mese di aprile, per l’approvazione del bilancio consuntivo dell’anno precedente, ed entro il mese di novembre per l’approvazione del bilancio preventivo. L’assemblea, quale massimo organo della gestione ordinaria e straordinaria della Misericordia, esprime sollecitazioni e indirizzi di carattere politico e strategico. Sostanzialmente il cittadino, fratello o Sorella della Misericordia, partecipando all’Assemblea, ha la possibilità di proporre, ed eventualmente anche modificare, tutto ciò che a suo avviso può non essere conforme, utile o facilmente fruibile non solo per sé ma per tutti coloro che anche in futuro avranno necessità di disporre dei servizi offerti dall’Arciconfraternita. Una volta ogni tre anni l’Assemblea ha anche il compito di eleggere alcuni componenti del Magistrato, che rappresenta l’organo amministrativo di gestione della Confraternita: una sorta di Consiglio di Amministrazione composto da 15 membri, di cui 14 eletti dall’Assemblea e dalle varie componenti interne della Misericordia (Collegio dei Capi Guardia, Consigli delle Sezioni di Misericordia, fratelli e sorelle attivi), ed un Correttore Spirituale che deve essere espressione diretta del Vescovo della Diocesi. Proprio in virtù delle radici profondamente cattoliche dell’Associazione, l’alta guida spirituale dei Confratelli spetta ai Vescovi; la figura del Correttore è importante, non solo come punto di riferimento morale per i confratelli, ma anche come “maestro di vita” per coloro che aspirano ad entrare nell’Associazione. Il primo dovere del Magistrato appena eletto è quello della nomina del Presidente, che avverrà con votazione segreta ed a maggioranza assoluta. Un altro importante incarico del Magistrato all’inizio del proprio mandato è quello di nominare il Comitato Esecutivo, formato (su base statutaria), dal Presidente, dal Segretario Generale e da un componente che viene eletto fra i membri del Magistrato stesso. Il Comitato Esecutivo si riunisce ogni qualvolta c’è la necessità di prendere decisioni urgenti di amministrazione ordinaria, salvo la ratifica della decisione da parte del Magistrato. Il Presidente attualmente in carica è Fedi Sergio, il segretario generale è Roberto Fratoni, il Correttore Spirituale è Don Giordano Maria Favillini.

MAGISTRATO PER IL TRIENNIO 2014/2016

COMPONENTI IL MAGISTRATO

Agostini Andrea
Bindi Giovanna
Braccini Luigi
Campanella Daniele
Fedi Elena
Fedi Sergio
Fini Roberto
Gabrielli Gabriele
Giudice Antonio
Gorgeri Daniela
Occhipinti GianMarco
Parrini Dario
Picchi Franco
Venturi Luciano

 

Correttore Spirituale, designato da S.E. il Vescovo

Don Giordano Favillini

 

Collegio dei Revisiori Contabili

Effettivi

Di Niso Tommaso
Signore Gianfranco
Toccafondi Simone

Supplenti

Calabrese Francesco

Fedi Dante

 

Collegio dei probiviri

Feligioni Corrado

Ghelardini Giovanni

Letizia Emanuele

Magrini Lorenzo

Pellegrini Achille

Coloro che desiderano aderire alla Misericordia di Pistoia, devono essere cristiani battezzati. Nella domanda di ammissione devono dichiarare l'adesione alla fede cattolica, l'accettazione dello statuto e degli ideali che ispirano l'arciconfraternita; La domanda deve essere corredata della firma di presentazione del proprio parroco o di altro sacerdote della Diocesi. Se desideri iscriverti alla Misericordia di Pistoia, fai pervenire alla Segreteria la "DOMANDA DI ISCRIZIONE"
scarica il modulo formato pdf

Presenza sul territorio, Sezioni, Mappe

Organizzazione e struttura
Vicende storiche

 



VENERABILE ARCICONFRATERNITA MISERICORDIA DI PISTOIA VIA DEL CAN BIANCO 35, 51100 PISTOIA TEL. 0573/5050 - CODICE FISCALE 00106890478